Archivi tag: Events

Logo Cinit 140801

“SCRIVERE PER IL CINEMA. ANIMAZIONE E NUOVE TECNOLOGIE”: CORSO DI FORMAZIONE PER GIORNALISTI ALLA 72. MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

Lido di Venezia – Un corso di formazione per giornalisti targato Cinit. In collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti, il Cineforum Italiano sarà presente alla 72. Mostra d’arte cinematografica di Venezia con una proposta rivolta ai giornalisti. Il corso, della durata di 4 ore, avrà luogo sabato 12 settembre, l’ultimo giorno del festival, nella Sala consigliare della Municipalità del Lido Pellestrina in via Sandro Gallo 32/a. La giornata, con inizio alle ore 9 e termine alle ore 13, sarà un’occasione per parlare della scrittura cinematografica, in modo particolare in riferimento al cinema di animazione e alle nuove tecnologie dell’era 2.0. Con esempi tratti anche dal web, i due relatori invitati Marco Bellano e Massimo Nardin rifletteranno sul linguaggio cinematografico (la recensione, la sceneggiatura), sulla tecnica e sul futuro del cinema. Più specificatamente il prof. Bellano, docente a contratto di “Storia del cinema di animazione” presso il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova, si focalizzerà sul linguaggio per leggere il cinema di animazione attraverso esempi critici e con la presentazione del sito internet “Animata – Rete di divulgazione e ricerca sul cinema d’animazione”. Il prof. Nardin, diplomato in Fotografia allo IED (Istituto Europeo di Design) e docente di “Teorie e tecniche del linguaggio audiovisivo”, “Sceneggiatura” e “Costruzione della Scena digitale” all’Università Lumsa di Roma, centrerà il suo intervento sull’immagine digitale, sulla computer grafica nel film live, sulla semiosfera digitale e le nuove vie dell’arte. Durante la mattinata interverrà il disegnatore e animatore di computer grafica dott. Nicola Pecora autore dei “Saurini” della Rai per fornire una dimostrazione pratica di costruzione di un set digitale.

“La collaborazione con i giornalisti – commenta il presidente del Cinit Massimo Caminiti – è fondamentale per perseguire l’importante finalità dell’associazione di aiutare lo spettatore-fruitore a comprendere meglio i ‘segni’ ed i messaggi per liberarsi dalla manipolazione e dai condizionamenti, palesi od occulti, esercitati da qualsiasi tipo di informazione. Ci auguriamo di mettere in campo presto altre iniziative di formazione incentrate sulla settima arte e sulla semiotica”.

Le conclusioni della giornata di aggiornamento saranno tratte dal vicepresidente del Cinit Marco Vanelli, direttore della rivista “Cabiria – Studi di Cinema”.

Ai giornalisti intervenuti saranno garantiti i crediti formativi acquisibili tramiti iscrizione al corso nella piattaforma S.I.Ge.F.

Per informazioni: info@cinit.it

Venezia 71

Le iniziative sul cinema d’animazione dell’Università di Padova e del Cinit a Venezia 71

Nello spazio della Regione Veneto presso l’Hotel Excelsior vengono presentate le iniziative del Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Padova e del Cinit-Cineforum Italiano riguardanti la ricerca nel cinema d’animazione.

Venerdì 29 agosto, alle ore 18.30, nello spazio della Regione Veneto all’interno dell’Hotel Excelsior al Lido di Venezia, è in programma la presentazione al pubblico delle iniziative legate alla ricerca per il cinema d’animazione promosse dal Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Padova e dal Cinit-Cineforum Italiano, associazione naturale di cultura cinematografica.

In particolare, si presenteranno gli atti del convegno “ Il cinema d’animazione e l’Italia: autori, teorie e stato dell’arte”, svoltosi presso l’Università di Padova il 29 e 30 maggio scorsi e organizzato in collaborazione dai Corsi di Laurea DAMS dell’Ateneo patavino, dal Dipartimento dei Beni Culturali, dal Cinit, associazione nazionale di cultura cinematografica e la S.A.S. – Society for Animation Studies.

Si inaugurerà inoltre il sito internet “Animata-Rete di divulgazione e ricerca sul cinema d’animazione”, pensato come collezione di risorse scientifiche, articoli, bibliografie ed eventi che verranno condivisi direttamente dai vari studiosi, garantendo così qualità e attendibilità dei contenuti.

Tali iniziative si collocano nel quadro di un nuovo impegno scientifico e didattico del Dipartimento dei Beni Culturali nel settore dell’animazione, comprendente anche l’istituzione del nuovo corso di History of Animation, erogato dal 2014-15 in lingua inglese per gli studenti della Laurea Magistrale in Scienze dello Spettacolo e della Produzione Multimediale.

I risultati sinora ottenuti sono stati possibili grazie a Giovanna Valenzano, Direttore del Dipartimento dei Beni Culturali, Rosamaria Salvatore, Presidente dei Corsi di Laurea DAMS, Alberto Zotti Minici, professore associato di Storia del cinema e della fotografia, Marco Bellano, docente a contratto di History of Animation, Massimo Caminiti, presidente del Cinit, Marco Vanelli, Direttore della rivista “Cabiria – Studi di cinema” e Paolo Kirschner, tecnico informatico, webmaster e designer del sito “Animata”.

Sono previsti interventi di Marco Vanelli, Alberto Zotti Minici, Marco Bellano e Paolo Kirschner.

Per la prima volta in Italia, il convegno di Padova ha offerto agli studiosi italiani di cinema d’animazione un’occasione per progettare e conoscersi, partendo proprio dalla produzione animata del nostro Paese, una realtà approfondita da molti esperti nazionali attivi nel settore. Il n. 177 della rivista “Cabiria – Studi di Cinema”, nel Laboratorio intitolato “L’Italia animata. I precursori”, ospita la prima parte degli atti del convegno, comprendente quattro contributi dedicati a momenti fondativi e “pionieristici” dell’animazione italiana: “C’era una volta l’animazione italiana” di Carlo Montanaro, “Un’italiana a Parigi: Leontina “Mimma” Indelli ” di Giannalberto Bendazzi, ”Burattini animati. Le avventure di Pinocchio nel cinema animato italiano” di Anna Antonini e Chiara Tognolotti, e “Sogni di bimbo a passo uno. L’animazione nel film muto italiano di propaganda bellica (1915-1917)” di Denis Lotti. Nel n. 178 della rivista “Cabiria – Studi di Cinema” saranno pubblicate le altre relazioni presentate al convegno, a conclusione del quale sono state poste le basi per la prosecuzione del dialogo e della collaborazione scientifica tra gli studiosi.