Archivi tag: 2015

Logo Cinit 140801

“SCRIVERE PER IL CINEMA. ANIMAZIONE E NUOVE TECNOLOGIE”: CORSO DI FORMAZIONE PER GIORNALISTI ALLA 72. MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

Lido di Venezia – Un corso di formazione per giornalisti targato Cinit. In collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti, il Cineforum Italiano sarà presente alla 72. Mostra d’arte cinematografica di Venezia con una proposta rivolta ai giornalisti. Il corso, della durata di 4 ore, avrà luogo sabato 12 settembre, l’ultimo giorno del festival, nella Sala consigliare della Municipalità del Lido Pellestrina in via Sandro Gallo 32/a. La giornata, con inizio alle ore 9 e termine alle ore 13, sarà un’occasione per parlare della scrittura cinematografica, in modo particolare in riferimento al cinema di animazione e alle nuove tecnologie dell’era 2.0. Con esempi tratti anche dal web, i due relatori invitati Marco Bellano e Massimo Nardin rifletteranno sul linguaggio cinematografico (la recensione, la sceneggiatura), sulla tecnica e sul futuro del cinema. Più specificatamente il prof. Bellano, docente a contratto di “Storia del cinema di animazione” presso il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova, si focalizzerà sul linguaggio per leggere il cinema di animazione attraverso esempi critici e con la presentazione del sito internet “Animata – Rete di divulgazione e ricerca sul cinema d’animazione”. Il prof. Nardin, diplomato in Fotografia allo IED (Istituto Europeo di Design) e docente di “Teorie e tecniche del linguaggio audiovisivo”, “Sceneggiatura” e “Costruzione della Scena digitale” all’Università Lumsa di Roma, centrerà il suo intervento sull’immagine digitale, sulla computer grafica nel film live, sulla semiosfera digitale e le nuove vie dell’arte. Durante la mattinata interverrà il disegnatore e animatore di computer grafica dott. Nicola Pecora autore dei “Saurini” della Rai per fornire una dimostrazione pratica di costruzione di un set digitale.

“La collaborazione con i giornalisti – commenta il presidente del Cinit Massimo Caminiti – è fondamentale per perseguire l’importante finalità dell’associazione di aiutare lo spettatore-fruitore a comprendere meglio i ‘segni’ ed i messaggi per liberarsi dalla manipolazione e dai condizionamenti, palesi od occulti, esercitati da qualsiasi tipo di informazione. Ci auguriamo di mettere in campo presto altre iniziative di formazione incentrate sulla settima arte e sulla semiotica”.

Le conclusioni della giornata di aggiornamento saranno tratte dal vicepresidente del Cinit Marco Vanelli, direttore della rivista “Cabiria – Studi di Cinema”.

Ai giornalisti intervenuti saranno garantiti i crediti formativi acquisibili tramiti iscrizione al corso nella piattaforma S.I.Ge.F.

Per informazioni: info@cinit.it