Archivi categoria: Animata Ricerca

Animata Ricerca raccoglie risorse dedicate agli studi sull’animazione; ovvero, tutto ciò che può essere d’aiuto per progredire nella conoscenza e comprensione di questo campo. Dunque articoli, recensioni di pubblicazioni, notizie su convegni e simili eventi; ma anche fonti e documenti.

Porco

Articolo: From Albums to Images. Studio Ghibli’s Image Albums and their impact on audiovisual strategies, di Marco Bellano

Pubblicato su “TRANS-Revista Transcultural de Música/Transcultural Music Review”, n. 16, 2012 (http://www.sibetrans.com/trans/)

Link originale: http://www.sibetrans.com/trans/pdf/trans16/trans_16_01.pdf

Lingua: inglese

Abstract

 Durante la pre-produzione di film animati giapponesi, è prassi chiedere ai compositori giapponesi di scrivere della musica preliminare basata su bozzetti e materiali di lavorazione. La musica è usualmente pubblicata in CD chiamati image album. L’esistenza degli image album influenza la creazione della musica per il film finito, poiché il compositore è vincolato ai limiti imposti dalla musica preliminare, scritta senza riferimenti a particolari relazioni audiovisive. Per questo motivo, la musica nell’animazione giapponese si presenta spesso come semplice postilla alle immagini in movimento, senza dettagliate strategie di interazione cone le immagini. I compositori che hanno collaborato con lo Studio Ghibli, tuttavia, pur vincolati a questo schema produttivo hanno trovato dei metodi per definire funzioni audiovisive più complesse, sfruttando processi di orchestrazione e variazione.

Scarica From Albums to Images

 

 

Signor Rossi

Call for papers: numero speciale dell’Animation Journal sull’animazione italiana

Un numero monografico della rivista accademica Animation Journal, previsto per il 2016, sarà curato da Giannalberto Bendazzi e Marco Bellano.

Come partecipare

Saranno esclusivamente accettati contributi in lingua inglese.

Prima di inviare i vostri articoli, vi preghiamo di leggere con attenzione il sommario già progettato e riportato sotto. Sarà data priorità agli argomenti elencati; tuttavia, saranno prese in considerazione proposte alternative, se utili alla costruzione di una sommaria storia dell’animazione italiana. I curatori accoglieranno con favore ogni tipo di approccio agli argomenti proposti; la creatività e l’originalità, purché nel contesto di appropriata serietà scientifica, saranno molto apprezzate.

 Gli articoli saranno oggetto di revisione paritaria anonima; il nome dell’autore non dovrà dunque mai apparire mai nel corpo del testo, ma solo su un frontespizio indipendente. Gli elaborati andranno inviati per email, come file Word , ad entrambi i curatori: Giannalberto Bendazzi (giannalbertobendazzi(at)gmail(dot)com) e Marco Bellano (marco(dot)bellano(at)gmail(dot)com). I curatori accetteranno proposte e progetti, ma anche articoli già compiuti. Gli autori mantengono i propri diritti sugli articoli dopo la pubblicazione.

 Le proposte dovranno pervenire entro il 15 febbraio 2015.

 Sommario

1) Cronologia dell’animazione italiana, 1911-2016: massimo 30 cartelle; 7.500 parole; 39.300 caratteri (spazi inclusi)

2) Bruno Bozzetto: massimo 15 cartelle; 3.750 parole; 19.650 caratteri (spazi inclusi)

3) Osvaldo Cavandoli e Gianini & Luzzati: massimo 30 cartelle; 7.500 parole; 39.300 caratteri (spazi inclusi)

4) Pittori/animatori: Veronesi, Carpi, Manfredi, Carrano e altri: massimo 30 cartelle; 7.500 parole; 39.300 caratteri (spazi inclusi)

5) La Corrente neopittorica: massimo 30 cartelle; 7.500 parole; 39.300 caratteri (spazi inclusi)