web-960x350

VIEW: 15th International Computer Graphics Conference

IL PROGRAMMA COMPLETO DI VIEW 2014 È ONLINE

APERTE LE ISCRIZIONI AI WORKSHOP E ALLE MASTERCLASS

 

TORINO – I partecipanti di View Conference, la principale conferenza di grafica digitale in Italia che si terrà dal 14 al 17 ottobre a Torino, possono ora registrarsi online sul sito www.viewconference.it per l’intero evento, per i creativi e ispiratori workshop guidati da premiati professionisti e per i corsi pratici di perfezionamento tenuti da esperti del settore.

 

“So per esperienza che le iscrizioni per i workshop e le lezioni si completeranno velocemente, così invito tutti gli interessati a registrarsi il prima possibile”, dichiara Maria Elena Gutierrez, direttore di View. “Abbiamo la fortuna di dare il bentornato, a grande richiesta, all’incredibile creatività del due volte candidato agli Annie, Kris Pearn, co-regista del lungometraggio d’animazione ‘Piovono Polpette 2’. Inoltre, la geniale Lucia Modesto, direttore tecnica alla supervisione dei personaggi presso PDI/DreamWorks per ‘Mr. Peabody e Sherman’; il fantastico David Schaub, supervisore dell’animazione di Sony Pictures Imageworks per ‘The Amazing Spider-Man’, vincitore di Oscar e BAFTA, con sette nomination e una vittoria ai VES Award; e la notevole Brenda Bakker Harger, regista teatrale, improvvisatrice e docente presso il centro tecnologia dell’intrattenimento presso la Carnegie Mellon University”.

 

“Quest’anno, per la prima volta”, aggiunge, “diamo il benvenuto a Rob Coleman, supervisore dell’animazione di Animal Logic per ‘Lego Movie’, ex direttore dell’animazione alla Industrial Light & Magic per la serie ‘Star Wars’ (Episodi I, II e III), due volte candidato a Oscar e BAFTA, e tre volte candidato ai VES. E avremo istruttori che terranno workshop pratici su prodotti di Autodesk, Wacom, Maxon e Pixologic. Si può capire perché suggerisco che la gente si debba registrare il più presto possibile!”.

 

Oltre ai laboratori, Coleman, Schaub, Modesto e Bakker Harger insieme ad altri premiati speaker per tutta la settimana condivideranno informazioni sul lavoro delle loro società sui principali lungometraggi del 2014 con effetti visivi e di animazione, su videogiochi, realtà virtuale e altre aree interessanti della grafica digitale.

 

I keynote speaker di VIEW Conference sono il pluripremiato regista, sceneggiatore, produttore e attore Tom McGrath della DreamWorks Animation, l’artista, inventore, scrittore, imprenditore e co-fondatore di Pixar Alvy Ray Smith, e il premiatissimo e leggendario animatore Glen Keane.

 

 

Dal mondo dei film di animazione:

– Il supervisore all’illuminazione e vincitore del VES Award Alessandro Jacomini dai Disney Animation Studios terrà un discorso in prima mondiale su ‘Big Hero 6’, che uscirà il 7 novembre negli Stati Uniti e il 25 dicembre in Italia.

– Il regista e candidato al VES Award Patrick Osborne parlerà e presenterà la prima italiana del cortometraggio Disney Animation ‘Feast’.

– Il co-responsabile delle storie di DreamWorks Animation – e due volte candidato agli Annie Awards – Alessandro Carloni presenterà ‘Dragon Trainer 2’.

– Il Supervising Production Designer, vincitore del premio Emmy e due volte candidato agli Annie Nelson Lowry di Laika introdurrà il mondo in stop motion di ‘The Boxtrolls’.

– il Technical Supervisor, Bill Watral della Pixar presenterà l’ultimo cortometraggio animato Pixar LAVA in anteprima europea

– A fornire un primo sguardo al film in uscita nel 2016 dei Puffi saranno la production designer Noelle Triaureau e l’art director due volte candidato agli Annie Marcelo Vignali di Sony Pictures Animation.

Jerome Solomon, accademico del Cogswell College e membro del comitato nazionale del SIGGRAPH, mostrerà la selezione di quest’anno dei migliori prodotti in grafica digitale dal SIGGRAPH Electronic Theater.

 

Dal mondo degli effetti visivi:

Scott Farrar di Industrial Light & Magic, che ha ricevuto un Oscar e sei nomination, quattro nomination ai BAFTA e quattro ai VES (con due premi), parlerà di ‘Transformers 4’, per cui era supervisore agli effetti visivi e regista della seconda unità.

– Il supervisore agli effetti visivi Keith Miller dalla Weta Digital, candidato ai BAFTA e tre volte candidato ai VES, presenterà il lavoro su ‘L’alba del Pianeta delle scimmie’.

– Il supervisore agli effetti visivi Kyle McCulloch, due volte candidato ai VES e una volta vincitore, parlerà del lavoro di Framestore su ‘I Guardiani della Galassia’.

-Il supervisore dell’animazione Tim Harrington parlerà del lavoro della Industrial Light & Magic su ‘Teenage Mutant Ninja Turtles’.

– Il supervisore agli effetti visivi Stefen Fangmeier, che ha ricevuto tre nomination agli Oscar, quattro ai BAFTA con tre statuette, e una nomination ai VES, e Merzin Tavaria, capo direttore creativo di Prime Focus World, presenteranno gli effetti visivi di ‘Sin City: Una donna per cui uccidere’.

 

Inoltre, relatori dal mondo dello sviluppo dei videogiochi, della realtà virtuale, del motion capture e della medicina tra cui: Parag Havaldar, responsabile settore R&S di Blizzard Entertainment; David Putrino di Not Impossible Labs e Weill-Cornell Medical College; Flavio Andalo e Milton Luiz Horn Vieira di DesignLab della UFSC; Elisa Di Lorenzo da Untold Games; Pierre-Alain Gagne da DOWiNO; Philip Steju Loken da Placebo Effects; Kim Baumann Larsen da Digital Storytelling.

 

“Questa è una conferenza davvero speciale”, spiega Gutierrez. “La gente viene per comunicare, collaborare e imparare. È diversa da qualsiasi altra conferenza che conosco. Siamo così onorati che questi artisti incredibili si uniranno a noi a Torino per View e condivideranno le loro conoscenze in workshop per i nostri partecipanti. Sono entusiasta del programma di quest’anno, e non vedo l’ora di condividerlo con tutti”.

 

Per informazioni e registrazioni, visitate www.viewconference.it

VIEW Conference, 13 – 17 ottobre 2014, Torino

Acme Looniversiy

History of Animation: presentazione del corso

Il corso di History of Animation è attivo dal 2014-2015 presso l’Università degli Studi di Padova. Possono frequentarlo gli studenti del primo anno del Corso di Laurea Magistrale in Scienze dello Spettacolo e della Produzione Multimediale del Dipartimento dei Beni Culturali.

Luogo e ora

Dal 13 ottobre 2014

42 ore

Lunedì, 16:30-18:00

Martedì, 16:30-18:00

Palazzo Liviano, Aula 2

 

Prerequisiti

Per frequentare al meglio il corso di History of Animation è consigliabile avere dimestichezza con i fondamenti della storia del cinema e con il linguaggio della teoria e dell’analisi del film. Ancor più consigliabile di queste basi teoriche, però, sarebbe l’abitudine a vedere film (con spirito critico). Avere nel proprio bagaglio un solido “repertorio” cinematografico, ed essere disposti ad ampliarlo, costituisce un’ottima credenziale per partecipare a questo corso. Per finire, sarebbe opportuna anche una buona capacità d’uso e comprensione dell’inglese, lingua in cui sarà erogato il corso.

 

Conoscenze e abilità da acquisire

Al termine del corso, lo studente di History of Animation:

– conoscerà procedimenti e modelli produttivi delle principali tecniche d’animazione;
– saprà identificare in un testo audiovisivo le tecniche d’animazione, valutandone criticamente l’uso;
– conoscerà le caratteristiche essenziali e la storia delle principali scuole e tradizioni di animazione.

 

Modalita’ di esame

L’esame sarà orale, per i frequentanti e per i non frequentanti.

Per i frequentanti l’esame verterà sulle lezioni del corso e sulle dispense fornite dal docente. Inoltre, sarà fornita all’inizio delle lezioni una lista di film, all’interno della quale gli studenti dovranno scegliere quindici titoli. I film scelti andranno visti integralmente e potranno essere oggetto di discussione in sede d’esame.

Per sostenere l’esame da frequentanti si consiglia la frequenza di almeno 38 ore di lezione su 42. Le lezioni non frequentate dovranno comunque essere recuperate, tramite l’ausilio di appunti forniti da colleghi studenti. L’assenza a una determinata lezione non costituisce giustificazione: in sede d’esame si presupporrà che lo studente conosca il 100% dei contenuti del corso.

Si consiglia di seguire il corso da frequentanti. I non frequentanti, oltre a non avere la possibilità di usufruire degli esempi video su cui si baserà il corso, saranno tenuti a studiare due manuali completi in inglese. Sarà richiesta la visione di 15 film scelti dalla lista di cui sopra, come per i frequentanti.

Poiché si prevede un numero modesto di studenti iscritti alle varie sessioni d’esame, si prega di contattare tempestivamente (almeno un giorno prima) il docente in caso di assenza. La lista d’esame chiuderà sempre tre giorni prima dell’appello.

 

Criteri di valutazione

Durante l’esame, si valuteranno:

– capacità di inquadrare storicamente, con buona precisione, artisti, opere e scuole;
– conoscenza delle caratteristiche tecniche ed estetiche di ogni tipo di animazione;
– capacità critica e analitica nel commentare i film e le opere audiovisive.

Contenuti

1) Definizione di animazione
2) Tecniche e stili di animazione
3) Origini dell’animazione: pionieri, scuole dei primordi
4) Animazione negli Stati Uniti. Monografia: Walt Disney
5) Animazione in Europa
6) Animazione in Italia. Monografia: Bruno Bozzetto
7) Animazione in Asia. Monografia: Studio Ghibli
8) Animazione in altri paesi
9) Animation studies: principali tendenze teoriche

Attivita’ di apprendimento previste e metodologie di insegnamento

Il corso si baserà sulle lezioni del docente, integrate da opportuni materiali audiovisivi.

Sarà favorito il confronto e il dibattito con gli studenti.

È previsto almeno un intervento di un importante professionista del cinema d’animazione.

Indicazioni sui materiali di studio

I frequentanti dovranno prepararsi sugli appunti del corso (integrabili dai file Powerpoint che il docente condividerà). Il docente inoltre invierà a ciascuno studente delle dispense da stampare e studiare, tratte dai libri elencati in bibliografia, che dunque non andranno studiati per intero.

I non frequentanti dovranno studiare per intero i testi di Bendazzi e Selby, reperibili presso le biblioteche dell’Ateneo (in sola consultazione).

Testi di riferimento

  • Giannalberto Bendazzi, Cartoons. One Hundred Years of Cinema Animation. London: John Libbey, 1994. Also available as a 2006 reprint
  • Andrew Selby, Animation. London: Laurence King Publishing, 2013.
  • Karen Beckman, Animating Film Theory. Durham and London: Duke University Press, 2014.